“Le cose migliori”: un romanzo che racconta la storia della generazione dei trentenni

“Le cose migliori”: un romanzo che racconta la storia della generazione dei trentenni

C’è una generazione che ha imparato a cadere e rialzarsi. Ginocchia sfregiate dall’asfalto e curate con l’alito delle mamme e delle nonne, soffiato a spazzar via dolore.   C’è una generazione che ha imparato che non si vince sempre. La bandiera dell’Italia ancora in mano quando, ai Mondiali del 1990 (noi c’eravamo!), l’Argentina vinse ai rigori.   C’è una generazione… Leggi tutto

“Sulla sedia sbagliata”: una storia di viscerali legami fra madri

“Sulla sedia sbagliata”, una storia di viscerali legami fra madri

Viso di fanciulla sedicenne scolpito nel marmo. Infinite pieghe di vesti che mostrano appena la forma dei piccoli seni e delle possenti ginocchia: i primi hanno allattato un Dio bambino, mentre le seconde ne cullano il corpo esanime.   Sono Madonne simili a quella che Michelangelo immortalò nella sua celebre “Pietà vaticana” le madri di cui scrive Sara Rattaro nel… Leggi tutto

“Tessa e basta”: il valore della pace e della cultura della differenza

“Tessa e basta”: il valore della pace e della cultura della differenza

Molti attributi ci definiscono come persone. Tessa cresce in un paese in cui si è biondi o bruni, socievoli o introversi, veloci o lenti, dolci o burberi… La bellezza sta nell’essere tutti uguali ma diversi e, quindi, unici. Ma, un giorno, gli equilibri iniziano a cambiare e si diventa tutti diversi e basta. Ci si distingue per essere ortodossi, cattolici… Leggi tutto

“La bambina segreta”: storia di misteri, amore e maternità

“La bambina segreta”: storia di misteri, amore e maternità

Un’illustrazione dal tratto volutamente infantile: una donna dal volto tondo, occhi distanti, bocca simile ad una ciliegina, corpo sproporzionato, troppo minuto rispetto alla testa e, fra le mani, un vaso che ospita un fiore rosso sangue. Una copertina che porta immediatamente a riflettere.   La mamma è colei che fa germogliare un seme gettato in un nulla in potenza, ma,… Leggi tutto

Emma Fenu

Sono Emma, nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen. Ogni quattro o cinque anni, la mia vita subisce una vera rivoluzione: mi trasferisco in un nuovo paese. Ho vissuto, in precedenza, in Medio Oriente, in luoghi di estremo interesse culturale e storico, che mi hanno permesso di sentirmi “cittadina del mondo”. Sono laureata in Lettere e Filosofia, ho conseguito un Dottorato in Storia delle Arti, insegno Lingua Italiana a stranieri, studio da anni Storia delle Donne e Letteratura al femminile e mi occupo di Iconografia, nel perenne ed affascinante tentativo di sciogliere enigmi millenari ed interpretare simboli criptici. In me si fondono, in una bizzarra alchimia, note contrastanti, grazie alle quali sono capace di reinventarmi sempre: sono sognatrice e ironica, idealista e consapevole, empatica e complessa, pragmatica e creativa. Amo immensamente leggere, scrivere recensioni, interviste, articoli, saggi, romanzi e organizzare eventi. Ho pubblicato un romanzo inchiesta, “Vite di Madri”, sul lato oscuro della maternità”, e un romanzo di formazione “Le dee del miele”, una saga familiare ambientata in Sardegna fra miele, farina, sangue e misteri.

Benvenuti nel mio mondo, una valigia, traboccante di idee e parole, sempre pronta per partire alla volta di una nuova avventura.

Utenti online